Malattie del Cane

Malattia di Lyme: cosa dovrebbero sapere i proprietari di cani

Le Regioni più colpite dalla malattia di Lyme sono il Friuli Venezia Giulia (dove è diffusissima), la Liguria, il Veneto, l’Emilia Romagna e il Trentino Alto Adige. Ma dei cani colpiti, in genere solo il 5-10% mostrerà effettivamente segni di malattia.

Se non sembrano essere malati, hanno davvero la malattia? Questa è solo una delle domande che gli esperti veterinari fanno fatica a capire e perché la diagnosi e il trattamento della malattia di Lyme possono essere controversi.

Una comune malattia da zecche

La malattia di Lyme è un'infezione causata da batteri a forma di spirale chiamati Borrelia burgdorferi. I cani possono essere infettati dai batteri attraverso il morso di una zecca, Ixodes scapularis o Ixodes pacificus.

Anche se le persone possono contrarre la malattia di Lyme, non è possibile la trasmissione dei batteri direttamente dal cane, ma solo attraverso il morso di una zecca infetta. Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), la malattia di Lyme è attualmente la malattia trasmessa da vettori più comunemente segnalata negli Stati Uniti.

Camminare su gusci d'uovo

I segni della malattia di Lyme possono verificarsi da due a cinque mesi dopo l'infezione o anche più tardi. Alcuni cani mostreranno zoppia insieme a una schiena curva e un guadagno ridotto, quasi come se camminassero su gusci d'uovo. Altri segni comprendono linfonodi ingrossati, febbre, articolazioni gonfie, letargia e perdita di appetito. I cani di solito non manifestano le classiche lesioni cutanee “target”, come per le persone. Alcuni cani possono sviluppare la nefrite di Lyme, una grave malattia renale che può ridurre la durata della vita del cane.

Per complicare le cose, le zecche possono trasmettere più batteri o i cani possono essere infestati da altri tipi di zecche. La coinfezione risultante con più di una malattia può produrre segni diversi e rendere difficile la diagnosi.

Arrivare a una diagnosi

I veterinari di solito considerano diversi fattori prima di fare una diagnosi della malattia di Lyme. Una storia di esposizione alle zecche, un test positivo e segni clinici comuni con la malattia di Lyme possono aiutare a supportare la diagnosi.

Se il tuo cane è stato vaccinato per la malattia di Lyme e risulta positivo alla malattia, il veterinario potrebbe dover eseguire un altro test in grado di differenziare tra gli anticorpi generati dal vaccino e un'infezione batterica attiva. Poiché i segni della malattia di Lyme possono anche essere segni di altre malattie, il veterinario può raccomandare altri esami del sangue e diagnosi per escludere altre possibili cause dei segni. Indipendentemente dal fatto che il cane mostri segni o meno, si consiglia generalmente di eseguire test delle urine, per verificare la presenza di proteine, un possibile segno di nefrite di Lyme.

Trattamento per cani sintomatici

Se il tuo cane mostra segni di malattia di Lyme, in genere verrà trattato con antibiotici per via orale per 30 giorni o più. I segni di solito si risolvono entro 48 ore a meno che non siano presenti altre malattie, nefrite di Lyme o ulteriori complicazioni. Ulteriori farmaci possono essere raccomandati se il cane mostra segni di dolore o malattie renali.

Che dire di cani sani?

Poiché la maggior parte dei cani che risultano positivi alla malattia di Lyme non mostrano alcun segno clinico, molti veterinari sono restii a trattarli. In effetti, si raccomanda generalmente che questi cani non vengano trattati per una serie di motivi, tra cui la spesa per i farmaci, i possibili effetti collaterali e il potenziale per creare resistenza agli antibiotici tra i batteri che causano la malattia.

Se ulteriori test mostrano che il tuo cane ha segni di nefrite di Lyme o un numero estremamente elevato di anticorpi contro i batteri, alcuni veterinari possono scegliere di proseguire il trattamento. Indipendentemente dal fatto che il tuo cane sia trattato o meno, il tuo veterinario molto probabilmente ti consiglierà un nuovo controllo entro 3-6 mesi.

Una malattia potenzialmente cronica

Sfortunatamente, il trattamento non è sempre efficace al 100%. In alcuni casi, bassi livelli di batteri possono nascondersi all'interno del corpo e sfuggire al riconoscimento da parte del sistema immunitario, creando problemi in futuro. Ecco perché è sempre una buona idea guardare il tuo cane per i segni ricorrenti e parlare con il tuo veterinario degli esami di controllo.

È probabile che il veterinario ti parlerà di come prevenire i morsi delle zecche ed eventualmente, di un vaccino annuale contro la malattia di Lyme per aiutare a prevenire la reinfezione del tuo cane in futuro. È un caso in cui la medicina veterinaria offre misure preventive che la medicina umana non può offrire!

Tags
Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close