Malattie del Cane

Il Cane colpito dalla Rabbia

La rabbia è una polioencefalite virale fatale che colpisce specificamente la materia grigia del cervello di un cane e del sistema nervoso centrale (SNC).

E' richiesto che ogni cane di proprietà, sia vaccinato contro il virus della rabbia. A seconda della posizione e delle leggi locali, questo vaccino deve essere ripetuto ogni anno fino a tre anni, a seconda del vaccino antirabbia utilizzato.

Cause della rabbia canina

Il virus della rabbia è un virus a RNA a filamento singolo del genere Lyssavirus, nella famiglia Rhabdoviridae. Viene trasmesso attraverso lo scambio di sangue o saliva da un animale infetto.

Il modo principale in cui il virus della rabbia viene trasmesso ai cani  è attraverso un morso di animali selvatici come volpi, procioni, puzzole e pipistrelli che portano la malattia. Il virus viene trasmesso attraverso il morso e forse il graffio: viene trasferito nella saliva ed è altamente infettivo.

Una volta che il virus entra nel corpo del cane, si replica nelle cellule dei muscoli e quindi si diffonde alle fibre nervose più vicine, compresi tutti i nervi periferici, sensoriali e motori, viaggiando da lì al cervello. Lo sviluppo del virus può richiedere fino a un mese, ma in genere richiede meno di 10 giorni. Una volta che i sintomi della rabbia nei cani sono iniziati, il virus progredisce rapidamente.

La rabbia, contagiosa per l'uomo, è anche trasmissibile ai gatti.

Sintomi e tipi di rabbia nei cani

Esistono due forme di rabbia: paralitica e furiosa. Nella fase iniziale dei sintomi (prodomale) dell'infezione da rabbia, un cane mostrerà solo lievi segni di anomalie del sistema nervoso centrale. Questa fase durerà da uno a tre giorni. La maggior parte dei cani passerà quindi allo stadio furioso o allo stadio paralitico, o una combinazione dei due, mentre altri soccombono all'infezione senza mostrare alcun sintomo principale.

Questo è un virus in rapido movimento. Se non viene affrontato prima dell'inizio dei sintomi della rabbia, la prognosi è grave. Pertanto, se il tuo cane ha litigato con un altro animale o è stato morso o graffiato da un altro animale o se hai motivo di sospettare che il cane sia entrato in contatto con un animale rabbioso (anche se il tuo animale domestico è stato vaccinato contro il virus), è necessario portare immediatamente il cane da un veterinario per cure preventive.

Se non sei sicuro dello stato del vaccino del tuo animale domestico o dell'altro animale, porta immediatamente il tuo animale al veterinario o alla clinica di emergenza.

Di seguito sono riportati alcuni dei sintomi della rabbia nei cani. Tuttavia, se hai qualche motivo per sospettare che il tuo animale domestico sia stato esposto alla rabbia, chiama immediatamente il veterinario. NON aspettare di notare i sintomi, perché potrebbe essere troppo tardi per salvarlo.

  • Febbre
  • Convulsioni
  • Paralisi
  • Idrofobia
  • Incapacità di deglutire
  • Mancanza muscolare di coordinazione
  • Timidezza o aggressività insolite
  • Eccitabilità eccessiva
  • Irritabilità/cambiamenti costanti nell'atteggiamento e nel comportamento
  • Salivazione eccessiva (ipersalivazione) o saliva schiumosa

Diagnosi della Rabbia nei Cani

Se sospetti che il tuo cane sia stato esposto alla rabbia, chiama immediatamente il veterinario. Se ne sei sicuro, metti in gabbia o sottometti il ​​tuo cane e portalo da un veterinario per essere messo in quarantena. Se il tuo animale si comporta in modo vizioso o sta cercando di attaccare e ritieni di essere a rischio, di essere morso o graffiato, devi contattare il controllo degli animali per bloccare il tuo cane al posto tuo.
[/padding]

Se il tuo cane è aggiornato sui vaccini, il veterinario fornirà al tuo animale domestico una dose aggiuntiva del vaccino contro la rabbia del cane e lo metterà in quarantena per 10 giorni. Se il tuo cane ha morso un essere umano o non è aggiornato sul suo vaccino antirabbico, il passaggio successivo dipenderà dalle leggi statali o locali ma di solito include la quarantena obbligatoria. La rabbia può essere confusa con altre condizioni che causano comportamenti aggressivi, quindi una diagnosi si basa sull'anamnesi della possibile esposizione.

La diagnosi viene eseguita utilizzando un test anticorpale post mortem diretto, effettuato da un laboratorio approvato dallo stato per la diagnosi della rabbia. Ciò significa che il test può essere eseguito su cani solo dopo la loro morte o eutanasia.

Trattamento della Rabbia nei Cani

Se il tuo cane è stato vaccinato contro la rabbia, il tuo cane riceverà un vaccino antideflagrante dal tuo veterinario. Se qualcuno è entrato in contatto con la saliva del cane o è stato morso dal tuo cane, si consiglia di contattare immediatamente un medico per il trattamento. Sfortunatamente, la rabbia è sempre fatale per gli animali non vaccinati, di solito entro 7-10 giorni da quando sono iniziati i sintomi iniziali.

Se viene confermata una diagnosi di rabbia, il veterinario è tenuto a segnalare il caso al dipartimento sanitario locale. Un cane non vaccinato che viene morso o esposto a un animale rabbioso, deve essere messo in quarantena per un massimo di sei mesi, o secondo le normative locali e statali. Un animale vaccinato che ha morso o graffiato un essere umano, al contrario, sarà messo in quarantena in una struttura approvata o sarà eutanizzato e verranno eseguiti test post mortem.

Vita e Gestione

Dopo aver portato il tuo cane dal veterinario, disinfetta qualsiasi area che l'animale potrebbe aver infettato (specialmente con la saliva) usando una diluizione 1:32 di soluzione di candeggina per uso domestico per inattivare rapidamente il virus. Non permettere a te stesso di entrare in contatto con la saliva del tuo cane.

La rabbia è un virus fatale. Il modo migliore per prevenire il virus è vaccinare il cane in base al programma raccomandato dal veterinario e dal dipartimento sanitario locale.

Tags
Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close